Come Sopravvivere Durante l’Inverno Russo

State organizzando un viaggio in Russia per questo inverno e avete dei dubbi esistenziali che vi affliggono?

Su Italia Russia Corner avevamo già parlato dei trucchetti per superare l’inverno russo, delle usanze degli autoctoni per temprare il corpo e lo spirito nei mesi più freddi dell’anno.

“Farà freddo?

Come devo vestirmi?

Come fanno i russi a sopravvivere a -30°C?”

Oggi siamo qui per rispondere a questi interrogativi. E la prima cosa che mi sento di dirvi è: non vi preoccupate. Fate quei biglietti che l’inverno in Russia è pieno di sorprese, di emozioni stupende e di cose da fare.

Ma ora vediamo come e perché non morirete assiderati durante l’inverno russo.

Riscaldamento

L'inverno russo, inverno russo
Da italiaenergetica.com

Nei luoghi chiusi il riscaldamento è acceso giorno e notte. A primo impatto può sembrare uno spreco, ma la verità è che se a -30°C spegni il riscaldamento e lo riaccendi la mattina dopo, scoppiano i tubi. Dunque in casa avrete una temperatura di +26°C circa. Starete in maglietta e pantaloncini. Stessa cosa vale per l’università, il posto di lavoro e i supermercati. Ciò è possibile grazie al teleriscaldamento. Si tratta di una forma di riscaldamento piuttosto sostenibile. Consiste essenzialmente nella distribuzione, attraverso una rete di tubazioni isolate e interrate, di acqua calda, acqua surriscaldata o vapore, proveniente da una grossa centrale di produzione, alle abitazioni con successivo ritorno dei suddetti alla stessa centrale. Non è una prerogativa esclusiva della Russia. Anche in Italia ci sono aree geografiche che si affidano al teleriscaldamento, come il Trentino Alto Adige e la città di Torino, ad esempio. Tra i punti a favore di questa tecnica di riscaldamento vi è la possibilità di sfruttare fonti energetiche rinnovabili come le biomasse, la geotermia e il solare termico. L’energia si può recuperare dall’incenerimento e a costo zero utilizzando il calore di scarto da processi industriali.

L'inverno russo, inverno russo

 

Le finestre russe hanno i doppi vetri. Nelle costruzioni più moderne i vetri possono essere addirittura in plastica. Non ci saranno spifferi, gli ambienti sono sempre molto isolati dal freddo.

Vestirsi

Ora che abbiamo compreso la situazione nei luoghi chiusi. Ora che abbiamo capito che non moriremo assiderati né in casa, né a scuola, né al supermercato. Vediamo cosa succede se usciamo per strada.

La neve copre le strade come un plaid bianco di lana finissima fresca e profumata. Il vento pungente ulula e gela il naso, le orecchie, le mani, le labbra, la testa. Qui mi dispiace, ma bisogna coprirsi. Nessun dettaglio va trascurato.

L'inverno russo, inverno russo

È di vitale importanza coprire le estremità: la testa, i piedi, le mani. L’inverno russo insegna che la sciarpa, i guanti e il cappello non sono solo accessori per impreziosire l’outfit, ma veri e propri capi di abbigliamento. Non dimenticatevi mai di indossarli quando uscite di casa. Altrimenti andrete incontro a sinusiti, cefalee e infiammazioni, nonché a geloni agli arti, mal di gola e un sacco di altre situazioni spiacevoli che non vi permetteranno di trascorrere un soggiorno sereno e tranquillo nella terra degli zar.

L'inverno russo, inverno russo
Da Mamma Pret à Porter

Un’altra cosa importantissima è scegliersi bene la giacca e le calzature. I russi si cambiano ogni volta che entrano in un luogo chiuso. A scuola, al cinema, all’università, nei bar, nei ristoranti e persino nei centri commerciali ci sono intere sale adibite a guardaroba con il personale che sorveglia i vestiti. Non abbiate timore, dunque, di indossare un giubbotto pesante o un completo da sci con gli scarponi. Potete portarvi le le sneakers o i vostri tacchi preferiti in borsa. Toglierete tutto una volta entrati. I russi fanno così per ovviare al problema dell’escursione termica quando ci sono -20°C fuori e +24 dentro.

L'inverno russo, inverno russo
Da Adidas Italia

Oltre a giubbotti, sciarpe, guanti e cappelli, è opportuno scegliere un outfit che vi aiuti a mantenere normale la temperatura del corpo. Il mio consiglio è di puntare sull’abbigliamento termico. Indossate una canotta termica sotto il vostro maglione e una calzamaglia termica sotto i jeans. Le potete trovare in qualsiasi negozio sportivo, oppure su Amazon.

Questi erano i miei piccoli consigli per voi, per come sopravvivere durante l’inverno russo. Spero vi siano utili. Alla prossima!

Di Alessandra Schirò

Immagine da Kleo.ru

Annunci

2 pensieri riguardo “Come Sopravvivere Durante l’Inverno Russo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...