7 Parole dello Slang Russo che Devi Assolutamente Conoscere

Oggi parliamo di una branca della linguistica slava che mi fa letteralmente sbarellare, raga: ok, lo avete capito, si tratta dello slang russo.

La lingua grande russa, come ci insegna il sommo Pushkin, è una dimensione in costante divenire, composta da diverse variabili e prospettive. Una di queste variabili è proprio lo slang della gioventù post-sovietica cresciuta in questi anni Duemila, dopo la perestrojka, dopo la caduta delle frontiere politiche, geografiche, linguistiche.

In questo idioma potete trovare un coloratissimo potpourri di lemmi, tra arcaismi e neologismi, provenienti da diverse parti del mondo, dalle tradizioni più disparate. La lingua russa per me è qualcosa di inebriante, variopinto e mai noioso. Come il mercato centrale di Novosibirsk, tra gonne sgargianti, frutti di cui non conoscevo nemmeno l’esistenza e miele, tanto miele dell’Altaj.

I neologismi, i prestiti in una lingua non sono certo un limite per lo sviluppo della stessa. Al contrario, caratterizzano un idioma vivo, ricco e in costante divenire. La lingua russa in particolare, nel processo di assimilazione delle realtà estranee alla cultura del popolo che la parla, non dimentica le proprie radici.

slang russo

I termini stranieri, una volta affermati nel linguaggio comune, si declinano e si flettono esattamente come quelli russi (компьютер, пост), si scrivono in cirillico, spesso mutano veste e significato (кофе, менеджер). Questa sì che è integrazione! Anche se molti parlanti di lingua russa storcono il naso di fronte ai neologismi derivati da altri idiomi.

D’altro canto se vi trovate in un ambiente frequentato da giovani, sappiate che lo slang in Russia è molto utilizzato nei dialoghi tra amici e colleghi di università in situazioni informali. Perché?

Lo slang russo dei giovani d’oggi è un ibrido.

  • Il ricorso ai neologismi deriva solitamente dall’esigenza di identificare invenzioni, fenomeni, scoperte e realizzazioni di recente comparsa o diffusione. In secondo luogo, spesso i termini già presenti nella lingua russa sono poco attraenti per i gusti dei giovani. Sono troppo lunghi e altisonanti. Così nascono contrazioni, vezzeggiativi.
  • D’altro canto, i prestiti servono a nominare un concetto che nella lingua di destinazione non ha un nome, non esiste. C’è necessità di un termine importato. Prendiamo ad esempio il campo della musica. In russo tutti i termini riguardanti questo field derivano dall’italiano! (Минует – minuetto, фортепиано – pianoforte)

Dalla fusione di queste due branche della linguistica nasce lo slang russo dei giovani d’oggi. Vediamo qualche esempio.

slang russo

1. Днюха

Questo neologismo deriva dalla contrazione dell’espressione russa день рождения: compleanno.

Днюха, sebbene sia un neologismo dello slang russo, è pur sempre un sostantivo. Si declina come tutti gli altri sostantivi femminili che terminano in -a.

“Где ты был вчера?” “Я был на днюхе моего друга” (Dove sei stato ieri? Ero al compleanno di un mio amico) – Предложный падеж

“Отлично справили днюху!” (Abbiamo festeggiato il compleanno alla perfezione!) – Родительный падеж

Avete già scaricato i nostri corsi gratuiti in PDF sul sostantivo russo e sui casi con preposizione?

slang russo

2. Норм, ништяк

Queste due espressioni significano: “ok! Tutto a posto”.

Quindi, se per caso vi capitasse di chiedere a un ragazzo giovane ragguagli sul proprio stato d’animo e sulla sua vita, adesso sapete interpretare la sua risposta: “Всё норм! Всё ништяк”.

Questi due neologismi dello slang russo possono anche essere usati per esprimere approvazione. Avete fatto una torta per i vostri amici russi dell’università? “Ну как?” (Com’è?) “Ништяк!”

Sia норм che ништяк sono avverbi, quindi non si declinano. Vi è andata bene.

slang russo

3. Макдак

Senza tanti giri di parole, questo neologismo dello slang russo altro non è che una abbreviazione della parola McDonalds. Sì, avete capito bene! I russi hanno la loro personalissima abbreviazione slavomorfa della famosa catena americana di fast food. Se ne sono appropriati.

Scrooge Mc Duck oltretutto è il nome originale di Paperon de Paperoni, lo zio ricco di Qui Quo Qua.

E mi dispiace dirvelo, ma Макдак è un sostantivo. Si declina come tutti i sostantivi maschili che hanno desinenza 0.

“Где вы были?” “Мы были в Макдаке” (Dove siete stati? Eravamo al McDonalds) – Предложный падеж

slang russo

4. Няшка

Qui occorre prendere un biglietto Mosca-Tokyo. Questo neologismo dello slang russo viene proprio dal Giappone ed è entrato in uso prima tra i mangaka, ovvero tra le persone appassionate alla cultura dei fumetti manga, poi si è diffuso a macchia d’olio tra i giovani.

Няшка nello slang russo dei giovani significa: “carino, bello“. La parola proviene dall’onomatopea giapponese del verso dei gatti “Njao”.

slang russo

5. Сорян

Su Russia Beyond questa settimana è apparso un articolo che tratta proprio di questo neologismo dello slang russo.

I giovani russi hanno preso la parola inglese “Sorry” e l’hanno personalizzata con il suffisso -на, -ян, quello dei cognomi armeni, per intenderci. Dai ragazzini russi questo suffisso viene utilizzato in maniera ironica e giocosa per storpiare i nomi dei propri amichetti.

“Колян – мой друган!” – Kolja è un mio amico

Soryan, dunque significa “scusa”. Viene usato come interiezione, quindi non si declina. Si tratta di una parola sicuramente più corta e più simpatica di Извините.

slang russo

6. Смайлик

Vi è mai capitato di interloquire con un russo per messaggio e vedere che alla fine di ogni sua frase ci fossero infinite parentesi tonde? State ancora cercando di capire cosa vogliano dire? Nessun mistero!

)))))) Sorriso

((((( Smorfia triste

In russo si chiamano смайлики. È il corrispettivo delle emoticon che usiamo noi. Questa parola dello slang dei giovani russi deriva dall’inglese “smile”, sorriso.

slang russo

7. Круто! Офигенно!

Siete nel bel mezzo di un’intensa sessione di esami? “Не переживание! Всё будет офигенно!” – Non preoccupatevi! Andrà tutto a meraviglia!

Круто! e Офигенно! in italiano possono essere tradotti come: “Figo! Wow! Alla grande!”. Sono avverbi e non si declinano.

Vi era già capitato di sentire questi termini in russo? Ne conoscete altri? Cosa vorreste vedere nei prossimi articoli di Italia Russia Corner?

Di Alessandra Schirò

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...