7 Proverbi Russi che Devi Assolutamente Conoscere

Oggi parliamo di proverbi russi! Ce n’è per tutte le occasioni, amici miei. I russi li adorano! La cultura del nostro paese preferito è strettamente legata alla sua tradizione letteraria. Molti proverbi russi derivano proprio dal genio di alcuni tra i più noti scrittori.

Negli scorsi articoli avevamo scoperto perché per i russi è maleducazione fischiare. Oggi prendiamo in esame altri proverbi, analizzandone le origini, il significato e lo sviluppo all’interno della lingua e della cultura.

proverbi russi

Что имеем – не храним, потерявши – плачем.

 Non ci curiamo di ciò che abbiamo, ma quando lo perdiamo piangiamo.

È uno dei proverbi russi popolari più usati. È più elaborato, altisonante e impersonale del solito: “te l’avevo detto”. Si usa in quelle situazioni in cui una persona si accorge di essersi fatta sfuggire di mano qualcosa di importante: un amore, un progetto, un’occasione. Questa frase è ripresa pure da Dima Bilan nella sua canzone “Как устроен этот мир”. È “Never let you go” in lingua originale. Ve la ricordate la Russia a Eurovision Contest del 2006? Ecco, nella versione russa del pezzo portato da Bilan a Eurovision c’è l’incipit di questo famosissimo detto russo.

proverbi russi

Служить бы рад, прислуживаться тошно.

Di servire sarei contento; è far il servile che mi disgusta.

Questo proverbio viene dal genio di Griboedov. Sono le parole di Chatskij nel romanzo “Che disgrazia l’ingegno” (1823), uno dei capolavori più belli del romanticismo russo. Questa frase spiega perfettamente l’attitudine del popolo russo a non piegarsi mai al desiderio degli altri, a dare un valore inquantificabile alla libertà, restando comunque gentili e sempre pronti ad aiutare nel momento del bisogno. Se anche voi vi sentite un poco russi nell’animo, o volete semplicemente far bella figura con qualcuno cimentandovi in una citazione di Griboedov, sentitevi liberi di usare questo proverbio russo.

proverbi russi

Умом Россию не понять, аршином не измерить.

Non si può capire la Russia con la mente, né la si può misurare con l’arshin.

Tra i proverbi russi, questo forse è il più usato in assoluto. Il popolo russo ha una devozione quasi religiosa alla propria patria. La famosa quartina di Fëdr Ivanovich Tjutchev da cui è tratto questo proverbio, infatti, continua con i versi: “У ней особенная стать — В Россию можно только верить”. “La sua essenza è così speciale che nella Russia si può solo credere”. Insomma, è chiaro che se amate la Russia non potete non conoscere questo proverbio. Ah! L’arshin è un’unità di misura obsoleta russa, proveniente dal turco Arşın. Quantifica una lunghezza equivalente a uno yard.

proverbi russi

Не верь, не бойся, не проси!

Non credere, non aver paura, non chiedere.

Dopo aver parlato di libertà e di quanto è grande la Rodina Mat’, cioè la Madre Patria, è ora di farsi un giretto in gattabuia. Già, questo proverbio viene proprio da lì, dal gergo e dai tatuaggi dei carcerati russi. Gli stessi che hanno fatto partire la tendenza ormai nota in tutto il mondo come slav squat, ma questa è un’altra storia. In un ambiente senza Dio, dove ognuno deve cavarsela da solo senza chiedere nulla a nessuno, senza aver paura di niente, è nato uno dei proverbi russi più in voga oggigiorno. È menzionato anche da Aleksandr Solzhenitsyn nel suo romanzo “Arcipelago Gulag” pubblicato in URSS per la prima volta nel 1989. In Occidente circolava già nelle librerie dagli anni Settanta.

proverbi russi

Тяжело в учении, легко в бою.

Se è difficile lo studio, sarà facile la battaglia.

Questo proverbio lo dedico a voi, fedeli colleghi universitari. Proviene dalla raccolta di pensieri del generale russo Aleksandr Suvorov, “La scienza per vincere”, scritta nel 1795 e pubblicata postuma nel 1806. Studiare è faticoso, ragazzi, lo so. Ma ci vogliamo arrivare a questa laurea? Vogliamo vincerla questa battaglia? Ricordatevi le parole di Suvorov, quando state sulle sudate carte e credete di non farcela. Tutti gli sforzi verranno ripagati. Avanti tutta! Credete in voi stessi e confidate sempre nella cultura russa.

proverbi russi

Хотеть не вредно!

Voler non nuoce

Questo proverbio popolare russo ha due accezioni. Solitamente “voler non nuoce” si dice, con ironia, a quelle persone che avanzano desideri e progetti impossibili da realizzare. “Хотеть не вредно!” in altri casi è seguito dalla frase: “Вредно не хотеть!”, ovvero: “è grave non volere!” In questo caso, il detto russo porta un altro significato. È bello che una persona abbia dei piani per il futuro, delle ambizioni. È molto peggio quando non si vuole niente perchè si è disillusi e delusi da tutto, oppure, molto più semplicemente, pigri. Voi in quale delle due accezioni vi ritrovate?

proverbi russi

Чай не пьёшь, откуда сила? Чай попил, совсем ослаб.

Non bevi il tè, chissà da dove arrivano le forze! Poi ho bevuto il tè e mi sono rammollito.

Questo è l’ultimo dei proverbi russi che tratteremo oggi. Volevo concludere con qualcosa di umoristico e divertente, con la frase preferita della mia nonna russa. Non è un segreto ormai che la bevanda tradizionale della terra di Pushkin non sia la vodka, ma il tè caldo. È un’usanza orientale ripresa e fatta propria dai nostri amici russi per scaldarsi durante gli inverni gelidi. Se vi fosse mai capitato di trascorrere qualche tempo in Russia, lo avrete sicuramente notato: si beve il tè ovunque, in qualsiasi momento, anche durante i pasti al posto dell’acqua. Tornando al proverbio popolare in questione, ovviamente si tratta di uno scherzo, di un motto di spirito. Non capiterà mai che un russo si senta rammollito dopo aver bevuto la sua bevanda calda preferita.

Di Alessandra Schirò

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...