La Russia è la Patria dello Street Food?

La Russia, per me, è la patria dello street food. Chi ha visitato almeno una delle città del paese che quest’anno ha ospitato i Mondiali di Calcio, lo sa. Vediamo insieme alcune pietanze da passeggio predilette dai russi nel corso del tempo.

Street food, Russia

Russia e street food oggi

Se siete stati a San Pietroburgo per un soggiorno di studio, ad esempio, vi sarete accorti che ci sono baracchini con la Shaverma o Shaurmà dappertutto. Non è altro che il kebab del Medio Oriente. Lo chiamano così soprattutto gli Azeri. Allo stesso modo avrete potuto assaggiare un americanissimo hot dog. I russi ne vanno pazzi!

Sulle rive dell’Ob a Novosibirsk, sia d’estate che d’inverno, si può gustare il shashlyk, lo street food preferito in assoluto dai russi. È un mega spiedino di origine russo-asiatica. Tradizionalmente è fatto di grossi pezzettoni di carne di montone, ma oggi lo potete trovare anche nelle varianti light al pollo. Lo shashlyk tradizionale si accompagna con la cipolla a fettine e una salsa piccante al pomodoro. È un gusto molto deciso, ma se vi capitasse di trovare un buon shashlyk, non fidatevi indietro. Dovete assolutamente assaggiarlo!

Abbiamo visto quali cibi si possono trovare in Russia da assaporare durante una passeggiata, quando si ha fretta di mettere sotto i denti qualcosa. Ma cosa intendo quando dico che per me la Russia è la patria dello street food? Occorre fare un salto nel passato.

Street food, Russia

Street food e Unione Sovietica

Dobbiamo fare un salto nel passato, tornare indietro di qualche decennio, nell’Unione Sovietica. Mia mamma all’epoca era una bambina. Viveva in Siberia.

Durante il tragitto da scuola a casa, come tutti gli altri bambini, si divertiva a staccare le piccole stalattiti di ghiaccio che pendevano dai cornicioni per tenerle in bocca durante la strada, come se fossero dei Chupachups. Era lo street food preferito dai ragazzini, all’epoca in cui bastava poco per divertirsi. La vita dei bambini era molto più spensierata rispetto a oggi, almeno secondo i ricordi di mia madre.

Un’altra frontiera sovietica dello street food erano le macchinette dell’acqua sciroppata. Si trattava di distributori automatici con un solo bicchiere attaccato a una cordicella. Si trovavano un po’ ovunque per strada e nei luoghi pubblici. Era una soluzione piuttosto ecologica, per niente costosa, e per niente igienica. Ci bevevano tutti. Che cosa? Acqua frizzante con sciroppo di Seltz. Era la bibita più amata dai bambini. Al prezzo di 3 o 4 kopejki.

Street food, Russia

Semechki

Io sono una ragazza semplice, che ha vissuto la sua infanzia negli anni Novanta. Quando sono nata la Russia era appena uscita dall’Unione Sovietica.

Quando andavo dai miei nonni in Siberia insieme alla mia mamma, per me era come entrare in un’altra dimensione, in un mondo diverso rispetto a quello “Occidentale” del boom economico che vivevo in Italia. Mi piaceva tantissimo. Ci si divertiva tanto, con poco. Bastava un cono di giornale pieno di semi di girasole tostati, i semechki!

Ma cosa vogliamo saperne adesso, che facciamo l’aperitivo con le arachidi e le pizzette. Il vero street food sono i semechki! Li compri per strada dalle Babushki, vere ambasciatrici dello street food russo. Te li avvolgono per bene in un cono di giornale, esattamente come fanno alle fiere italiane con le olive ascolane e il fritto misto di pesce, ora che va di moda così. Le nonnine russe lo facevano già nei “focosi anni Novanta”, prima che fosse mainstream. Che abbiano creato loro questa tendenza? Non ne ho idea, ma mi piace pensarla così.

Mangiare i semechki per strada è un’arte, un vero e proprio patrimonio culturale della Madre Russia. Il seme di girasole va tenuto tra l’indice e il pollice. Con i denti bisogna eliminare la corteccia per poi sputarla. La tradizione vuole che lo scarto finisca direttamente per terra. Così fanno i gopniki di periferia. Ma noi siamo persone fini ed educate, e riusciamo a tenere le bucce dei semechki in un fazzoletto, almeno fino al primo cestino che troviamo per strada.

Di Alessandra Schirò

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...