Cosa Portare in Transiberiana

State organizzando il vostro prossimo viaggio all’avventura sulla ferrovia più estesa del mondo, ma non avete assolutamente idea di come funziona? Continuate a chiedervi cosa portare in Transiberiana? Niente paura! Noi ci abbiamo viaggiato questa estate. Oggi siamo pronti a condividere con voi la nostra esperienza e i nostri consigli utili.

Il nostro viaggio in Siberia è stato particolare, molto articolato e complesso. Insolito, almeno per noi. Abbiamo organizzato tutto da soli. Volevamo esplorare diversi posti nella regione più interessante della Russia. E ci siamo riusciti alla grande. Ve ne parleremo approfonditamente nei prossimi articoli. Non perdeteveli! Oggi parliamo di cosa portare in Transiberiana, dei bagagli.

La prima tappa della nostra avventura è stata Novosibirsk, la città dove abitano i miei parenti. Poi abbiamo preso il treno per percorrere un tratto della Transiberiana, duemila km. Siamo arrivati a Irkutsk, ci abbiamo trascorso meno di una giornata. Poi siamo partiti per la vera e propria meta di questo viaggio sovrannaturale: l’Isola di Olkhon, una perla che sorge nelle acque del Lago Bajkal.

Complessivamente abbiamo trascorso tre giorni sul treno, sui binari della Transiberiana. Abbiamo dormito tre notti in cuccetta sui “letti di sopra”. Il viaggio è stato rilassante, contro ogni nostra aspettativa. Abbiamo trovato dei vicini molto tranquilli, educati e simpatici, prevalentemente mamme coi loro bambini.

Durante questa esperienza ho capito che per viaggiare per giorni sulla ferrovia più lunga del mondo ci vuole una preparazione particolare. Così ho deciso di stilare una lista di cosa portare in Transiberiana per viversi l’avventura in maniera rilassata e trarne i migliori vantaggi. Perché non è un semplice viaggio in treno. È un’esperienza che ti cambia la vita.

Cosa portare in Transiberiana

Partiamo!

Biglietti stampati e documenti

Ça va sans dire. Cosa portare in Transiberiana? Innanzitutto i documenti e i biglietti. Questi ultimi devono essere stampati in formato A4. Riportano un codice che viene letto dal tablet del controllore prima di farvi salire sul treno. I controlli sono rigidi. In ogni vagone c’è almeno un controllore per tutta la durata del viaggio. Periodicamente sale anche la polizia. La sicurezza è veramente garantita. La puntualità anche. Quindi non arrivate in ritardo perché il treno parte all’orario prestabilito, sempre. Se lo perdete, rischiate di perdere anche un sacco di soldi, quelli del biglietto.

Zaino grande

In Transiberiana si sta sui letti a castello. Che viaggiate in Platzkart o in un Coupé, gli spazi sono molto ridotti, stretti e condivisi. Ma in cabina c’è sempre un pochino di spazio per i bagagli. Potete posizionarli nello scomparto apposito sopra i letti più in alto, oppure sotto il letto più in basso. Per comodità, vi consigliamo di portare dei bagagli compatti e leggeri, facilmente maneggevoli. Gli zaini da trekking da 50 litri sono perfetti. Noi abbiamo usato quelli e ci siamo trovati benissimo. Non hanno un peso eccessivo, sono flessibili, si adattano a tutti gli spazi. Cercate di non riempire più di un bagaglio a persona. Più cose avete, più cose dovete tenere sotto controllo e mettere a posto ogni volta, magari salendo su gradini sottili e pericolanti, oppure chiedendo  in continuazione alle persone di alzarsi dal loro letto per riposizionare le vostre borse. I treni della Transiberiana non sono esclusivamente turistici. Sono normalissimi veicoli che percorrono la Russia da un estremo all’altro. Vi capiterà di cambiare treno durante il tragitto. Vi capiterà di cambiare vicini di cuccetta. Magari avrete voglia di vivervi qualche tappa scendendo dal vagone per visitare le città russe per qualche giorno. Cercate di portarvi lo stretto necessario e pochissimi bagagli, appunto. È più comodo.

Pigiama

In Transiberiana l’imperativo è stare comodi. Non andateci in camicia, coi pantaloni più belli che avete. Ci sono 2 bagni in ogni vagone, ma offrono lo stretto necessario: un lavandino e un wc. Si viaggia in tanti, si mangia sempre. Le condizioni di igiene sono un pochino precarie, anche se il pavimento viene aspirato e lavato tutti i giorni proprio davanti ai vostri occhi. Portatevi un pigiama perché finché state sul treno vi capiterà raramente di uscire dal letto. Anche nelle fermate più lunghe, che solitamente durano mezz’ora, avrete giusto il tempo di infilarvi le scarpe e uscire sulla banchina a prendere un po’ d’aria.

Cosa portare in Transiberiana

Calze comode, pantofole o ciabatte

Se volete percorrere la Transiberiana, è opportuno che vi abituiate all’idea di passare intere giornate in un solo vagone. Salire e scendere dal letto, andare in bagno, bere un tè osservando la natura russa dalla finestra, sono le attività principali in cui sarete impegnati sul durante la vostra permanenza sul treno. Togliere e rimettere le scarpe, allacciare le stringhe, tendiniti e bolle… Se non volete impazzire, meglio portarsi delle calze calde e comode e delle pantofole con una suola rigida e spessa per essere liberi di vivere la Transiberiana in tutta comodità.

Felpa

La Transiberiana è la ferrovia più lunga del mondo. Si estende per più di 9mila km. Ci sono zone in cui fa freddo sia d’estate che d’inverno. La sera, la notte, in generale, bisogna stare molto attenti perché le temperature si abbassano repentinamente. Il rischio di prendersi un raffreddore c’è, anche perché molti vagoni oggi sono dotati di aria condizionata accesa praticamente a ogni ora del giorno. Un altro dei “cosa portare in Transiberiana” è sicuramente una bella felpa, possibilmente di pile.

Cosa portare in Transiberiana

Cellulare, power bank e caricabatterie

Passiamo ai nostri amati gadget elettronici. La maggior parte di noi oggi possiede uno smartphone. In Transiberiana è molto utile perché potete scaricare degli audiolibri, dei podcast, delle app che vi interessano per passare le ore, i giorni infiniti che vi vedranno chiusi sul treno. I vagoni sono dotati di qualche presa a uso comune nel corridoio. Ma la probabilità di accaparrarsene una anche solo per 10 minuti rasenta l’impossibile. Portatevi un Power Bank da 15000 o 20000 mAh se non volete restare a corto di batteria nel bel mezzo della Siberia.

Saponetta, spazzolino e dentifricio

I rituali di igiene sulla Transiberiana sono ridotti al minimo. Ci sono due bagni in ogni vagone. Sono dotati di wc e lavandino. E basta. Il mio consiglio è quello di portare sicuramente spazzolino e dentifricio per lavarsi i denti. Per tutto il resto, l’ideale è una saponetta neutra, non aggressiva, da usare per lavarsi a pezzi. Adesso vediamo come.

Bottiglie vuote

Tra le cose da portare assolutamente in Transiberiana, voglio menzionare anche una bottiglia vuota, della capienza di almeno 2 litri. Può servire sia a conservare dell’acqua potabile per berla durante il viaggio. Ogni vagone, infatti è provvisto di “samovar” elettrico con acqua bollente e di un piccolo rubinetto con acqua potabile un po’ meno bollente. La bottiglia da almeno 2 litri in Transiberiana serve anche per lavarsi a pezzi. Potete riempirla, andare in bagno con la vostra saponetta e farvi il bidè senza perdere né la pazienza, né quel minimo di senso del decoro e della pulizia.

Cibo

Uno dei passatempi preferiti dei russi sulla Transiberiana è mangiare, qualsiasi cosa, a qualsiasi ora, condividendola coi propri vicini. Non dimenticatevi di portare qualcosa da sgranocchiare. Sul treno vendono del cibo, prevalentemente i prodotti da forno tipici russi come i беляши e i пирожки, panzerotti dolci e salati. C’è anche il vagone ristorante, ma i prezzi sono abbastanza carichi e le porzioni sono veramente piccole. Quindi è meglio partire provvisti di pappa.

Cosa portare in Transiberiana

Bustine di tè

Ebbene sì, è ora che qualcuno sveli al mondo intero il vero motivo per cui si viaggia in Transiberiana. Per bere il чай, il tè. Ogni persona con cui farete amicizia sul treno vi inviterà a bere il tè. Non avete la vostra tazza? Siete fortunatissimi! Potete chiederne una dell’RZD, le Ferrovie dello Stato russe, al controllore del vostro vagone. Sono bellissime, come in foto qui sopra. Non potete portarvele a casa perché vanno restituite alla fine del vostro viaggio. Ma potrete provare il brivido di riempire più volte al giorno la tazza di tè con l’acqua bollente del samovar e sorbirvi la bevanda più buona del mondo salutando le betulle russe fuori dal finestrino. Portatevi delle bustine di tè, o del tè sfuso con un colino per sentirvi finalmente a casa, in Russia.

Cosa portare in Transiberiana

Sacco a pelo

Una volta saliti sul treno, vi vengono consegnate le lenzuola, un piumone e un asciugamano in un pacchetto sigillato. Potete usare quelle per dormire, se non siete schizzinosi. Noi lo abbiamo fatto, siamo ancora vivi e vegeti. Però devo ammettere che la biancheria del treno non ci è sembrata per niente pulita. Magari è soggettivo. Ma se dovessi fare un viaggio in Transiberiana di nuovo, porterei sicuramente un sacco a pelo da casa.

Sim russa

Durante il tragitto in treno il telefono non prende per la maggior parte del tempo. Ma se avete bisogno di tenervi in contatto con la vostra famiglia o di prenotare qualche albergo in qualche località interessante, il mio consiglio è quello di acquistare una sim russa. Potete farlo direttamente all’aeroporto una volta arrivati in Russia. Le compagnie telefoniche più affidabili sono MTS e Beeline. Hanno offerte con internet illimitato a pochi euro al mese. D’altronde fuori dall’Italia è una cosa abbastanza normale. Sulla Transiberiana potrete usare la connessione e la rete ogni volta che il treno si ferma nelle città e nei centri abitati. Ci sono fermate che durano anche più di mezz’ora. Per il resto del viaggio vi consiglio di tenere il telefono in modalità aerea in maniera tale che non si scarichi. Dimenticate la tecnologia. Vivete la Russia in tutta la sua meraviglia. È proprio lì, fuori dal finestrino.

Questi erano i miei consigli su cosa portare in Transiberiana. Per ogni altra domanda, scrivete nei commenti.

Di Alessandra Schirò

Annunci

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Consigli utilissimi! Anche perché non mi sarebbe mai venuto in mente di portare le ciabatte perché non le porto mai con me, né tantomeno di portare le bottiglie vuote da usare per lavarsi 😉
    Chissà, un giorno o l’altro lo farò anche io questo viaggio da sogno!

    Mi piace

    1. Grazie!! È un viaggio bellissimo, non me lo aspettavo nemmeno io. Te lo consiglio vivamente, soprattutto se riesci a fermarti per visitare qualche tappa, qualche città russa 🤗

      Piace a 1 persona

  2. giomag59 ha detto:

    Una bella lista di consigli! Non credo che li userò mai, ma è bello leggerli. Attendo il seguito del viaggio!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...