Spesa nei Supermercati della Siberia

Oggi voglio portarvi con me nei supermercati della Siberia. Durante il nostro ultimo viaggio, tra Novosibirsk, Irkutsk e l’Isola di Olkhon, ne abbiamo frequentati un bel po’. Così abbiamo deciso di portarvi con noi in questi posti che custodiscono il lato più vulnerabile e ricco della cultura di qualsiasi popolo.

In generale, ogni volta che vado in Russia, i mercati e i supermarket sono tappe obbligate. “Siamo ciò che mangiamo”, diceva Feuerbach. E ciò che mangiamo, al giorno d’oggi si compra al supermercato. Ho sempre pensato che l’essenza di un popolo, la sua eredità culturale, ciò che rimane del passato e ciò che sarà in futuro, siano determinati dalla lingua parlata, dall’ambiente e dall’alimentazione. Per questo oggi ho deciso di scrivere questo post, parlando proprio del cibo.

State partendo per un periodo di lavoro, studio o vacanza in qualche città siberiana? Non avete la benché minima idea di quanto si spenda e di cosa possiate cibarvi durante vostra permanenza sul suolo russo? Questo articolo è assolutamente per voi!

Vediamo cosa mangiano i russi nella loro quotidianità.

Supermercati della Siberia

Latticini

I primi prodotti di cui voglio parlarvi sono i latticini. È vero, in Italia abbiamo ogni genere di formaggio possibile e immaginabile da fare invidia al mondo intero. Dai più freschi a quelli super stagionati, dal Parmigiano alla mozzarella fior di latte, alla toma valdostana, ai tomini di capra, al taleggio, alla stracciatella… Cosa vuoi che siano i latticini russi a confronto? In Russia infatti non troverete molti formaggi. Personalmente, a me piace solo il сыр Российский. È un comune formaggio a pasta dura coi buchi dal sapore che vira sul dolce. È molto simile all’Edamer. Ad ogni modo, nei supermercati della Siberia troverete infinite varietà di derivati del latte da bere. Se a colazione siete abituati allo yogurt, dovete assolutamente provare Снежок e Ряженка, due probiotici tipicamente russi. Il sapore si avvicina allo yogurt bianco, ci sono le varianti dolcificate, quelle senza zucchero, ma anche con pochi grassi, e chi più ne ha, più ne metta. Oltre ai latticini da bere, ci sono la Smetana, o panna acida, e la sguschonka, ovvero il latte condensato. Si tratta di due must assoluti nella cucina locale. La Smetana per i russi sta bene su tutto: sui bliny, dentro al borsch, nell’insalata, sui cetriolini… La sguschonka, invece è molto dolce, si trova in diversi dessert e ai bambini piace mangiarla col cucchiaio direttamente dalla lattina. Esiste anche un processo particolare, casalingo, per cuocere a bagnomaria la sguschonka e farla diventare ancora più zuccherina. Insomma, è da provare. Un altro prodotto dell’industria casearia che si può trovare nei supermercati della Siberia è il сырок, formaggino. Dovete assaggiarlo, vi cambierà la vita. È una piccola mattonella di formaggio simile alla ricotta, avvolta nel cioccolato. Il syrok si mangia fresco di frigo. Vi consiglio la variante senza ripieni, è quella più buona. Ci sarebbero tantissimi altri latticini russi di cui parlare. Se il tema vi aggrada, scriverò un articolo a parte, dedicato ai prodotti tipici dell’industria casearia russa. La varietà è pressoché infinita e a me piacciono praticamente tutti, quindi sarei felice di parlarne.

Supermercati della Siberia

Maionese

La globalizzazione è arrivata dappertutto, persino nei supermercati della Siberia. I russi sono il popolo più esterofilo che io conosca. Hanno sempre da dire sul proprio paese, sulla propria cultura, ma adorano incondizionatamente tutto ciò che proviene dall’estero. Hanno enormi scaffali di tè proveniente dalla Cina, dal Giappone, delle varietà più ricercate. Chi può permetterselo, per arredare casa sceglie mobili italiani. Se siete invitati a casa di qualcuno e portate del buon vino proveniente dal Belpaese, ve ne saranno riconoscenti a vita. Uno dei prodotti esteri che i russi adorano è la maionese. La spalmano su qualsiasi cosa: sui pomodori, sulle patate, sulla carne… Al supermarket troverete interi scaffali stracolmi di maionese!

Supermercati della Siberia

Insaccati

Se andate in un supermercato della Siberia, non vi aspettate di trovare la varietà di salumi saporiti e freschi come quelli italiani. In Russia vanno molto i patè, le salsicce tipo wurstel, i salumi “nordici”, insomma. Ci sono interi scaffali dedicati agli insaccati nei supermarket siberiani. Ma non vi preoccupate, i russi non si alimentano solo di quelli. Se volete cucinarvi della carne buona, vi consiglio di comprarla nei negozi della catena Торговая Площадь. Magari non troverete i tagli pregiati come dal vostro macellaio preferito, ma la pulizia e la qualità dei prodotti in questi punti vendita è garantita. E non si spende neanche tanto.

Supermercati della Siberia

Cereali e simili

I russi sono avidi consumatori di cereali in tutte le forme. La colazione tipica, infatti prevede una prelibatezza chiamata каша, molto simile al porridge inglese. Si può fare con l’avena, con il miglio, addirittura con il riso. Si fa bollire la porzione di cereali nell’acqua oppure nel latte, aggiungendo un po’ di zucchero e un pizzico di sale. Quando la consistenza è fluida, la pappa è pronta. Nei supermercati della Siberia potete trovare la каша precotta, aromatizzata, in tutte le salse, insomma. Altra “roba” precotta venduta in grande quantità nei supermarket russi è rappresentata dai noodles. È il tipico pasto dello studente fuori sede. Questa pasta orientale si trova già porzionata in dei barattoli di plastica. Bisogna solo irrorarla di acqua bollente, piazzarci sopra un bel librone, in modo tale da coprire il barattolo. Volendo si può insaporire con le bustine già presenti nella confezione. In 5 minuti il pranzo è pronto. Vi consiglio, inoltre, di provare anche la гречка, ovvero il grano saraceno, uno pseudo-cereale derivante da una pianta erbacea. In Russia si mangia tantissimo, insieme a tutti gli altri cereali e ai legumi che nei supermercati della Siberia troverete sigillati in sacconi da qualche kg.

Supermercati della Siberia

Pelmeni

Per i pelmeni occorre una menzione speciale. Non sono semplici prodotti dell’industria pastaria. Non sono semplici ravioli. Sono un patrimonio culturale del popolo russo e dovete assolutamente provarli. Farli in casa è sicuramente la scelta migliore, vi abbiamo anche dato le ricette. Ma se non avete tempo di prepararli, nei supermercati della Siberia troverete intere chilate di Pelmeni di ogni sorta, surgelati.

Supermercati della Siberia

Bibite

Se siete in Russia, ma sognate di visitare gli USA, potete averne un primo assaggio dagli scaffali dei supermercati della Siberia. Se passate dal reparto bevande, troverete una varietà indefinita di drink. Volete qualcosa di alcolico, ma non troppo per una serata tra amici? Oltre al solito Bacardi e alla solita birra, ci sono delle chimicate pazzesche, dolcissime, chiamate Трофи e Ягуар. Tra gli analcolici c’è ancora più scelta. Dalle varianti sugar free, alle Fanta e Pepsi che in Italia non si sono mai viste. Poi ci sono le bevande tipiche russe che vi consiglio di assaggiare: il морс e il компот. Sono sostanzialmente decotti di frutti di bosco o altra frutta. Sono buonissimi! Un’altra bevanda che adorano in Siberia è il лимонад, che non c’entra niente in realtà con la limonata. È una veranda dolcissima, gasata, chimica. Sulla stessa scia, va di moda il тархун. È una bibita gasata aromatizzata al dragoncello.

Supermercati della Siberia

Sottaceti

Dulcis in fundo, un altro prodotto di largo consumo per i russi sono i sottaceti, prevalentemente i cetriolini. Non c’è molto da dire a riguardo. In Russia è sempre l’ora dei cetriolini. E nei supermercati della Siberia ci sono enormi scaffali a essi dedicati.

L’essenza di un popolo, la sua eredità culturale, ciò che rimane del passato e ciò che sarà in futuro, sono determinati dalla lingua parlata, dall’ambiente, ma soprattutto dall’alimentazione. Spero vi sia piaciuto questo giretto al supermercato in Siberia. Spero anche che vi sia stato utile per capire e apprezzare un po’ di più il popolo russo. A presto!

Di Alessandra Schirò

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. giomag59 ha detto:

    Molto interessante! Anche perché in Italia le cose principali che vengono in mente sono vodka e caviale (e insalata russa, a proposito di maionese…). Mi ha colpito molto l’assortimento di bibite, così come sui formaggi un supplemento è molto gradito. Gli alcoolici sono venduti nei supermercati? Ora ci vorrebbe un bel capitolo sui cibi freschi (frutta, verdura, pesce? a uova come sono messi? che carne prediligono?) anche se immagino che essendo la Russia così grande dipenderà molto dal luogo, anche se ormai anche là si troverà tutto dappertutto? buona giornata

    Mi piace

    1. Grazie! Gli alcolici sono venduti anche nei supermercati, ma ci sono delle restrizioni di tempo: dalle 23 alle 8 del mattino seguente non si vendono alcolici nei supermercati e nelle bancarelle, a nessuno. Si possono bere nei locali. Per quanto riguarda i cibi freschi, purtroppo, da quando sono in vigore le sanzioni, è un tasto dolente. Le uova si trovano ovunque, anche il pollo. Il pesce più utilizzato è quello di fiume: in Russia ci sono un sacco di varietà di salmone, ad esempio. Nei supermercati si trova anche la carne di manzo, di maiale e montone. Per quanto riguarda la verdura e la frutta, meglio comprarle al mercato. In Russia si coltivano prevalentemente patate, barbabietole, cetrioli, pomodori, carote, zucchine…

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...