La Maslenitsa in Russia: dalle Origini a Oggi

La Maslenitsa nasce come rito slavo pagano. In seguito viene fagocitata dalla religione ortodossa. Sopravvive al regime sovietico e si festeggia tutt’ora mangiando Bliny e bruciando lo spaventapasseri.

Annunci

Il Capodanno in Russia

Il Capodanno in Russia è la festa più sentita dell’anno. Si celebra la gioia nostalgica dell’anno passato e si accoglie l’anno nuovo con speranza, tra insalata Olivier, mandarini, spettacoli pirotecnici e il discorso del Presidente.

Natale e Capodanno: Come si Festeggiano in Russia?

Conoscete Koljada e Sneguročka? Lo sapete che anche in Russia esiste una residenza di Babbo Natale, proprio come quella in Lapponia? Vi siete mai chiesti perché i russi non festeggiano il Natale il 25 dicembre? Oggi ve lo racconto.

I Russi e l’Estate: i Giorni di Festa

La Russia e un paese dal clima freddo e gelido solo quando non è festa! A proposito, come si festeggia la fine della scuola a San Pietroburgo? Cos’è Ivan Kupala? Cosa succede nel Giorno della Marina Militare russa? Te lo spieghiamo noi.

1° Maggio in Russia: dall’Unione Sovietica a Oggi

Il Primo Maggio in diverse parti del mondo si celebra la Festa dei Lavoratori. In Russia questa festa è stata percepita in tre modi diversi nel corso della storia. Oggi si chiama Праздник Весны и Труда: Festa della Primavera e del Lavoro.

25 Aprile in Russia: Cosa Si Festeggia?

Il 25 aprile 1945 Sandro Pertini proclamava lo sciopero generale. Da allora, ogni anno, tale data nel Belpaese viene ricordata come la “Festa della Liberazione”. Anche in Russia il 25 aprile viene visto come una data speciale. Non ci sono cerimonie particolari. È un giorno di lavoro come gli altri, ma si tengono a mente due ricorrenze importanti: la Giornata del DNA e quella dei Giovani Volontari Russi.

16 Aprile 2017: Pasqua Ortodossa e Cattolica Coincidono

Quest’anno la Pasqua ortodossa e quella cattolica cadono lo stesso giorno: domenica 16 aprile. È una coincidenza rara. In Russia dopo la Quaresima si dà molta solennità alla fine del digiuno. I piatti tradizionali pasquali, come il kulic’, la torta paskha a base di ricotta e le uova sode con il guscio colorato, vengono benedetti mediante un rito in chiesa, offerti in seguito ad amici e parenti. Una parte del banchetto viene portata al cimitero, ai propri cari defunti, in un piattino sopra la tomba.